Resta sempre aggiornato sul mondo Vegan Italy

iscriviti alla newsletter

Vegan Italy Blog

Onnivoro a chi?

Onnivoro a chi?

30/04/2018

Dopo il divieto sui “latti” vegetali, che non potranno più usare tale denominazione sulle confezioni, optando per un più neutrale “bevanda”, tocca ora ai prodotti sostitutivi della carne, come “burger”, “ragù”, “salsicce”, “würstel” ecc. Sulla base di una sentenza della Corte di giustizia europea del 2017, il Parlamento francese ha infatti votato il divieto dell’utilizzo di questi nomi, perché a quanto parte attirano i consumatori con la loro familiarità, ma di fatto sono fuorvianti. La norma vale anche per i “latticini” vegetali, e ai produttori che la infrangono verranno applicate sanzioni fino a 300 mila euro. ...

Gordon Ramsay ci ripensa

Gordon Ramsay ci ripensa

28/04/2018

Lo avevamo lasciato a fare della “ironia” contro i vegani e invece il celebre chef di origini scozzesi ha spiazzato tutti i suoi follower su Twitter, postando la foto della prima pizza vegana servita nel suo nuovo locale Street Pizza Gordon Ramsay di Londra, con il commento: “Voglio dare una chance a questo piatto #vegan… sì ragazzi, avete letto bene”. In pochissimi giorni, il tweet ha ricevuto oltre 2000 commenti e 5000 condivisioni. Anche la PETA si è detta soddisfatta della svolta veg di Ramsay. ...

Arrivano i ratti virtuali

Arrivano i ratti virtuali

27/04/2018

Il National Centre for the Replacement, Refinement, and Reduction of Animals in Research (NC3Rs) ha elargito un finanziamento di 30.000 dollari ai ricercatori della Università di Oxford (Inghilterra) per lo sviluppo del progetto Virtual Assay. In cosa consiste? Si tratta di un software che simula le cellule miocardiche umane ed è in grado di prevedere gli effetti di 62 farmaci su di esse, con un tasso di accuratezza dell’89% - contro il 75% di quello degli esperimenti condotti sui conigli. I ricercatori useranno il finanziamento per perfezionare il software, promuoverne l’utilizzo in campo medico e applicarlo a nuovi settori di ricerca, per esempio sui trattamenti del diabete di tipo 2. Ma potrà anche essere usato nell’industria della cosmesi. ...

Niente carne, siamo inglesi!

Niente carne, siamo inglesi!

26/04/2018

Una ricerca condotta dalla società britannica Compare the Market, in collaborazione con il Gresham College, ha mostrato che il 7% dei residenti del Regno Unito (circa 3,5 milioni di persone) si considera vegan, mentre il 14% (7 milioni di persone) si considera vegetariano. La motivazione è legata soprattutto alla preoccupazione per l’ambiente e i cambiamenti nello stile di vita toccano principalmente le abitudini alimentari e le modalità di trasporto. Dal 2006, la percentuale di persone che ha scelto una dieta a base vegetale ha avuto un incremento record del 360%. ...

Una sosta veg in autostrada

Una sosta veg in autostrada

24/04/2018

Da aprile, Autogrill viene incontro anche alle esigenze degli automobilisti vegani, ampliando l’offerta 100% vegetale: oltre al cappuccino a base di latte di soia, alla brioche vegana e al tortino di carote, che vanno bene per una colazione o una merenda, Silvano Delnegro, CEO Europe, ha annunciato il lancio di una nuova linea di cibi salati. Come il Club Sandwich Mediterraneo, un panino ai semi di lino e curcuma, condito con salsa ai ceci, maionese al pomodoro, olive taggiasche, pomodoro e insalata. Oppure i mix di insalate Super Life: di legumi con fagiolini, fagioli neri e prezzemolo; di riso Venere con zucca e mandorle. ...

Le bestie siamo noi

Le bestie siamo noi

23/04/2018

Il 14 aprile sul profilo Facebook della Lega Italiana Protezione Uccelli (LIPU) è stata pubblicata una terribile notizia: il ritrovamento del corpo senza vita del lupo disabile (non poteva usare le zampe posteriori) che faceva parte del branco dell’Azienda Castel di Guido a Roma, dove l’associazione gestisce un’oasi faunistica. L’autopsia ha rivelato che le cause del decesso purtroppo non sono naturali: l’animale è morto in seguito a un trauma da impatto, probabilmente investito da un’automobile. E visto che il ritrovamento è avvenuto in una strada sterrata, dove i veicoli sono impossibilitati a procedere ad alta velocità, con molta probabilità si è trattato di un gesto intenzionale. ...

Svezia virtuosa

Svezia virtuosa

22/04/2018

Secondo le statistiche ufficiali diffuse dal Dipartimento dell’agricoltura svedese, nel 2017 si è raggiunto il record (negativo) di consumo di carne tra gli abitanti del Paese: in media, rispetto all’anno precedente gli svedesi ne hanno mangiata 2,2 kg in meno, il valore più alto dal 1990. I motivi? La diffusione dei principi del veganismo, la preoccupazione per i cambiamenti climatici, la salvaguardia della salute e le motivazioni etiche. D’altronde, lo avevamo già riscontrato nel successo ottenuto dal McVegan. ...

John Galliano dice addio a pellicce e carne

John Galliano dice addio a pellicce e carne

20/04/2018

Anche il celebre stilista si unisce al coro dei colleghi che hanno deciso di eliminare prodotti e derivati animali dalle proprie collezioni: la “conversione” si è verificata dopo un illuminante incontro con Dan Mathews, vicepresidente PETA. Come ha raccontato a Elle France, da quel momento John Galliano ha cambiato la propria visione del concetto di moda, che può essere “provocante e divertente anche senza le pellicce… Oggi non ricerchiamo un prodotto. Ricerchiamo l’etica”. Un cambiamento che si è riflettuto anche nello stile di vita personale dello stilista, che è passato a un’alimentazione vegetariana. ...

Un avvistamento che ha dell’incredibile

Un avvistamento che ha dell’incredibile

19/04/2018

In Trentino sul monte Bondone, a poca distanza da Trento, si aggira un ospite molto selvatico: il gatto selvatico europeo. L’animale è stato avvistato il 5 dicembre scorso, ma la notizia è stata confermata solo ad aprile, in seguito ad accurati accertamenti scientifici. Secondo quanto riportato dal Tgr Rai Trentino, è la prima “prova” della presenza di questa specie (Felis silvestris) nella nostra regione, che rientra tra quelle protette, secondo la normativa europea (all. IV della Direttiva Habitat 43/92 CEE) e nazionale (art. 2 della Legge n. 157/92). ...

Al noma debutta un menu veg

Al noma debutta un menu veg

18/04/2018

Il celeberrimo ristorante di Copenaghen, insignito di 2 stelle Michelin e gestito dallo chef René Redzepi, pioniere del movimento “locavoro”, si prepara a lanciare un menu completamente incentrato su ingredienti di origine vegetale (con un’opzione vegana) da giugno a settembre. Il rilancio del Noma (che ha osservato un periodo di chiusura per riformulare il menu e cambiare sede) prevede una nuova offerta suddivisa in tre stagioni, una delle quali vede come protagonisti esclusivi i vegetali. Chi la sceglie si prepari a vivere una vera e propria “esperienza gastronomica”, con differenti piatti serviti nell’arco di 3 ore, alla “modica” cifra di 2.250 corone danesi (circa 300 euro). ...

Nutella, fatti da parte!

Nutella, fatti da parte!

17/04/2018

Nutella, fatti da parte! La celebre crema spalmabile ha ora una valida avversaria, 100% veg: Chocolate Sweet Tahini Halva Spread, prodotta da Soom Foods negli Stati Uniti, a base di cacao e tahina, con aggiunta di zucchero di canna, ricca di proteine e acidi grassi omega-3 e 6, ma povera di carboidrati. Nessuna presenza di olio di palma e ovviamente di ingredienti animali, come il latte in polvere. I fortunati che hanno potuto assaggiarla ammettono che ricorda molto la consistenza del cavallo di battaglia della Ferrero, ma meno dolce per la ridotta quantità di zuccheri. Un prodotto che farà felici anche le persone allergiche alla frutta secca, perché non contiene nocciole. Sbarcherà anche in Italia? ...

Stop alle pellicce a San Francisco

Stop alle pellicce a San Francisco

15/04/2018

Dopo una trattativa iniziata nel giugno 2017, il consiglio di amministrazione locale di San Francisco, California, ha votato all’unanimità il divieto di vendita delle pellicce e di ogni altro prodotto che preveda l’utilizzo di pelo animale all’interno dei confini della città. Si tratta della zona più grande degli Stati Uniti ad aver intrapreso una simile azione, e della terza città in California (dopo West Hollywood e Berkeley) a imporre un simile bando. I negozi come Macy’s, Saks Fifth Ave e Bloomingdale’s, ma non solo, saranno quindi costretti ad adeguarvisi entro il 1° febbraio 2019. Sempre più protagonisti del mondo della moda stanno optando per un abbigliamento cruelty-free, come Donatella Versace, Tiziano Guardini e Michael Kors. ...

Una condanna unanime al circo con animali

Una condanna unanime al circo con animali

14/04/2018

Nel mese di marzo diversi istituti scolastici piemontesi, come la scuola di Burolo, l’istituto comprensivo di Azeglio (entrambi in provincia di Torino) e i Circoli didattici 1 e 2 di Ivrea, hanno rifiutato degli ingressi gratuiti a uno spettacolo circense, perché hanno ritenuto opportuno che gli studenti non assistessero a evidenti episodi di costrizione e sottomissione degli animali. Spostandoci in Toscana, la situazione non cambia: a Lucca infatti la delibera di giunta del 21 febbraio 2017 ha vietato lo svolgimento di spettacoli viaggianti o circensi che prevedano l’utilizzo di animali. Il circo Medrano, che aveva fatto ricorso al TAR, se l’è visto rigettare. L’associazione Animalisti Italiani ha commentato che si tratta di una decisione senza precedenti a livello giuridico in Italia, un segnale decisamente positivo di come stanno cambiando le cose, e che noi ci auguriamo serva da esempio in tutte le altre regioni. ...

Coca-Cola si tinge di verde

Coca-Cola si tinge di verde

12/04/2018

A marzo, la multinazionale di bevande zuccherate più famosa al mondo ha lanciato nel Regno Unito la sua prima linea di vegan smoothie a marchio AdeZ, a base di latte vegetale e declinata in tre aromi: Amazing Almond Mango-Passionfruit, Mighty Oat Strawberry Banana e Courageous Coconut Berry. Coca-Cola ha acquistato il brand specializzato in drink cruelty-free AdeZ nel 2016 da Unilever proprio per venire incontro alle esigenze dei consumatori del Regno Unito, la cui domanda di prodotti vegetali è in crescita costante. ...

Il diritto di abbaiare

Il diritto di abbaiare

11/04/2018

Se l’abbaiare del vostro amico a quattro zampe dà fastidio al vicinato, e temete che la faccenda possa degenerare e trascinarsi in tribunale, vi ricordiamo un episodio del 2012 che fa da precedente. Cos’è successo? A Treglio, in provincia di Chieti, un pastore tedesco e un bracco, accusati di abbaiare troppo e disturbare i vicini, sono finiti davanti al giudice Giancarlo De Filippis. La sentenza? Non colpevoli! Con riferimento agli articoli 544 bis e seguenti del Codice penale, all’articolo 5 della legge 189 del 2004 e alla ratifica della Convenzione europea per la protezione degli animali da compagnia, il giudice ha stabilito che i due cani della famiglia citata in giudizio dai vicini di casa avevano tutto il diritto di abbaiare perché, così facendo, esercitavano il ruolo di “guardiani” del loro territorio. Come precisa il testo di legge però, l’abbaiato dell’animale non deve superare i limiti di tollerabilità. Limiti stabiliti dal buonsenso comune e dalle normali regole di convivenza civile. ...

Appuntamento a Vegandale

Appuntamento a Vegandale

09/04/2018

Progettate una vacanza a Toronto, in Canada? Allora non potete non fare tappa a Vegandale, il primo quartiere 100% vegan del continente americano. Qui potete gustarvi per uno spuntino da Doomie’s, fare shopping da The Imperative e concludere la gita con una bella cena da Mythology Diner. Non finisce qui: entro dicembre, sono previste l’apertura di altri sette esercizi commerciali e l’organizzazione dell’edizione 2018 del Vegandale Food Drink Festival, evento itinerante che tocca anche le città di Houston, Chicago e New York. ...

Un compagno, fin da piccoli

Un compagno, fin da piccoli

08/04/2018

Una ricerca condotta presso l’Università di Albany, nello Stato di New York, dalla psicologa Sydney Heiss ha dimostrato che i bambini che crescono con un compagno a quattrozampe hanno più probabilità di scegliere un’alimentazione vegetale da adulti. Heiss ha chiesto ai 325 partecipanti dello studio in cosa consisteva la loro dieta e se avevano vissuto con un pet quando erano piccoli, e ha trovato una correlazione positiva tra la varietà e il numero di animali domestici con cui i bambini condividono la propria casa e le possibilità di adottare una dieta cruelty-free. ...

Beyond Meat entra nei fast food

Beyond Meat entra nei fast food

07/04/2018

Dopo l’esperimento con il McVegan, McDonald’s e le principali multinazionali di fast food come Burger King e Wendy’s potrebbero fare un ulteriore passo avanti verso l’opzione veg: Ethan Brown, CEO di Beyond Meat, la startup specializzata nella produzione di carne vegetale, ha infatti dichiarato in un’intervista al magazine Entrepreneur che confida nel fatto che le sue polpette vegetali entreranno presto a far parte dei menu della catene di fast food, per venire incontro alla sempre più crescente domanda dei clienti. D’altronde, i numeri di Beyond Meat parlano chiaro: dalla comparsa dei prodotti dell’azienda sugli scaffali di Whole Foods Market nel 2016, si sono diffusi in 9 mila altri punti vendita e in 465 locali “fast casual”, ovvero dal consumo veloce ma con l’utilizzo di ingredienti di qualità. ...

Un gelato per Fido

Un gelato per Fido

03/04/2018

La bella stagione comincia a dare i primi segnali e un fresco gelato non si nega a nessuno. Neanche ai cani? Ebbene sì, almeno a Sirmione, in provincia di Brescia, dove ha aperto My dog, gelateria e pasticceria artigianale per cani. Ad avere l'idea è stato l'imprenditore mantovano Ferruccio Ardenghi, che ha spiegato: "Quello dei pets è un settore in cui vale la pena mettersi in gioco, vista l’importante crescita economica degli ultimi tempi". Non solo dolci però: il locale mette a disposizione anche servizi dedicati agli amici a due e a quattrozampe, come la disponibilità di dog-sitter o i distributori di acqua a forma di osso che si attivano tramite fotocellula.
Chissà che non si dedichi la stessa solerte attenzione ai bisogni profondi dei cani… ...

Una Pasqua più etica

Una Pasqua più etica

01/04/2018

Come ogni anno, il Codacons ha stimato i consumi alimentari degli italiani in occasione della Pasqua, e per fortuna è stata segnalata una riduzione delle vendite della carne di agnello (sebbene il consumo resti molto alto, con 5 mila tonnellate): -10% rispetto agli ultimi anni, anche in seguito alle campagne di sensibilizzazione degli animalisti. Inoltre, aumenta il consumo di prodotti biologici e vegani, grazie soprattutto alla diffusione più massiccia nei supermercati della grande distribuzione e ai prezzi un po’ più bassi: per esempio, il costo medio di una colomba vegana si aggira intorno ai 19 euro. Una buona notizia arriva anche dal Regno Unito: lo zoo Hoo Farm Animal Kingdom ha cancellato le annuali gare di corsa tra pecore, la Sheep Grand National e la Sheep Gold Cup, in seguito alle proteste e alla petizione lanciata dagli animalisti, perché considerate forme di sfruttamento e fonti di pesante stress per gli animali coinvolti (come tutte le competizioni sportive di questo genere, d’altronde). ...