Resta sempre aggiornato sul mondo Vegan Italy

iscriviti alla newsletter

Vegan Italy Blog

Animali dietro la macchina da presa

Animali dietro la macchina da presa

30/11/2017

Realizzato da Emilio Vavarella e presentato alla 35°edizione del Torino Film Festival, Animal Cinema è un documentario unico nel suo genere, perché costituito dal montaggio di immagini girate da particolari telecamere (GoPro) applicate sul corpo degli animali, che ne sono quindi i registi (seppur inconsapevoli). Scopo dell’operazione è eliminare l’inevitabile visione antropocentrica con cui ci poniamo nei confronti delle altre forme di vita, per “vedere il corpo dell’animale in azione e imparare qualcosa su di esso, avvicinandosi al tessuto non umano del mondo”, come afferma lo stesso Vavarella. ...

Niente dolore né emozioni, siamo inglesi

Niente dolore né emozioni, siamo inglesi

27/11/2017

Imperdonabile passo indietro per il Regno Unito: la premier Theresa May ha fatto approvare dalla camera dei Comuni un provvedimento secondo cui gli animali non sono in grado di provare “dolore o emozioni”. Nell’ambito del dibattito sulla Brexit, la parlamentare dei verdi Caroline Lucas aveva proposto di inserire nella legislazione britannica la norma UE secondo cui gli animali “sentono il dolore e le emozioni” in modo simile agli esseri umani, appunto. Iniziativa che è stata respinta con 313 voti contrari e appena 295 favorevoli. Secondo il governo, gli animali sono già protetti a sufficienza dall’Animal Welfare Act del 2006. Questa decisione ha ovviamente scosso gli animi. In prima linea si è schierato David Bowles, direttore della Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals, che ha affermato: “È un passo indietro scioccante per i diritti degli animali. Gli animali non sono oggetti. Provano sensazioni ed emozioni. C’è bisogno di una legge che lo riconosca”. ...

TANTE NOVITA' PER ANNIKA LUNDKVIST

TANTE NOVITA' PER ANNIKA LUNDKVIST

24/11/2017

In occasione del Giorno del Ringraziamento, che quest'anno si è celebrato negli USA il 23 novembre, la giornalista Annika Lundkvist, che sulla nostra rivista ha intervistato le mamme veg da tutto il mondo, ne ha approfittato per aggiornarci sulle ultime novità. Ha appena iniziato a seguire il corso di Plant Based Nutrition Certificate Course presso il Center of Nutrition Studies & eCornell, che le permetterà di arricchire il suo curriculum di giornalista e fotografa nel campo del food, e soprattutto è appena entrata nel terzo trimestre di gravidanza! Eh sì, la nostra Annika sta per diventare mamma :) Qui potete vedere un esempio del suo tipico menu per il Ringraziamento, da leccarsi i baffi:
http://veganforallseasons.com/2017/11/23/holiday-cooking-memories/ ...

Una grande famiglia virtuale

Una grande famiglia virtuale

21/11/2017

La newyorchese Janet Kearney è la gioiosa amministratrice del gruppo Facebook Vegan Pregnancy & Parenting . Oltre 26 mila membri in continuo aumento per un network che offre informazioni, sostegno e occasioni di confronto a tutti i genitori. «Navigare è come leggere un buon libro, che non ha la parola “fine”: ti lancia in un mondo sconosciuto, dove conoscere persone con cui altrimenti non avresti mai scambiato una parola», confessa Janet.
«La soddisfazione più grande è che molte famiglie sono entrate in contatto su Facebook e sono poi diventate amiche nella vita reale. Le sfide cambiano di settimana in settimana: per esempio, abbiamo anche iscritti che non sono vegani, ma che magari ci chiedono qualche consiglio per i pasti perché hanno un figlio allergico e parlano con nonchalance di carne e altri prodotti animali.
È difficile spiegare loro, con cortesia ma fermezza, che certe affermazioni possono turbare gli altri membri.  Ma siamo tutti qui per imparare. Certo, devo anche stare attenta a non perdermi tra i divertentissimi meme che postano gli iscritti, altrimenti passerei tutto il giorno a ridere davanti allo schermo!» Insomma, secondo Janet Kearney, i social media, se ben utilizzati, stimolano le persone a essere più consapevoli. Ora è possibile connetterci e conoscere gente da tutto il mondo, confrontarsi e riflettere su ciò che ci accomuna e ci divide. Il movimento vegano è in crescita costante dappertutto, e attraverso i social media organizza e lancia campagne, raccolta fondi, arruolamento di volontari. È una forza compatta che agisce unita, al di là delle distanze fisiche. ...

Scarpe etiche

Scarpe etiche

16/11/2017

Piedi comodi e cuor leggero, perchè etico non è una moda, ma un desiderio profondo che la scelta cruelty-free diventi ovunque una costante, anche per le scarpe, l’accessorio più amato dalle donne.
Forse molti non lo sanno ma oggi anche per chi volesse acquistare in negozi non specializzati in calzature vegan, il mercato offre molte alternative alla pelle di origine animale, come materie plastiche, gomme ecc.. La soluzione meno impattante è però la microfibra che, pur essendo un materiale sintetico, è ideale per la pelle dei piedi: resistente, traspirante, etica, ecologica e facile da pulire e mantenere.
Ma vanno benissimo anche sughero, cotone, lino e canapa.

Bisogna tener conto di due aspetti fondamentali quando si parla di scarpe. Il primo è che la pelle non va considerata un sottoprodotto dell’industria alimentare, ma il principale coprodotto, e vi sono casi in cui gli animali vengono allevati e cacciati solo per questo. In secondo luogo, i maggiori esportatori mondiali, da cui si serve anche il made in Italy, sono Cina e India, Paesi in cui le leggi sul benessere animale sono inesistenti. Inoltre, la pelle è conciata prevalentemente utilizzando sostanze tossiche per l’ambiente, come il cromo. Ma i materiali alternativi ci sono! Basta cercarli e ogni giorno che passa la ricerca è sempre più facile. ...

Le domande che non si fanno

Le domande che non si fanno

13/11/2017

«Ritiene che infilzare con un gancio d’acciaio la bocca di un animale e così trascinarlo mediante un mezzo a motore, per poi lacerargli i fianchi con gli arpioni e, infine, farlo morire asfissiato, sia compatibile con i suoi valori sociali ed etici e con la sostenibilità ambientale?» Una domanda del genere, potete starne certi, un'industria alimentare non la inserirà mai in un questionario di misurazione del grado di soddisfazione dei suoi clienti. Eppure non si contano ormai le iniziative che danno la parola ai consumatori, con tanto di precetti e di sondaggi che evidenziano produzioni sostenibili, pratiche rispettose e benessere animale … Se ne parla tanto, eppure non si va mai davvero a fondo su quello che c’è dietro la grande industria alimentare Ma su cosa siamo chiamati davvero a esprimerci? E di che cosa non si parla mai?
Il fatto che l’industria alimentare non si ponga la questione della sofferenza animale, non cancella il quesito fondamentale. Fino a che punto è lecito, infatti considerare etica nel senso pieno del termine - come sicuramente lo è il favorire lo sviluppo sostenibile dell’economia locale di un paradiso naturale terrestre - una iniziativa posta in essere da un’industria di tipo alimentare che però, per concretizzarsi, prescinda dal garantire anche il benessere degli animali, passando addirittura attraverso la loro tortura e la morte?   Soggetto realizzatore:   Eumetra Monterosa S.r.l.
Date di rilevazione:  26 aprile 2017
Popolazione di riferimento:  Popolazione italiana maggiorenne
Metodo di campionamento:   Campione casuale stratificato per quote
Margine di errore:  +/- 3,5%
Metodo di raccolta delle informazioni:   CATI
Consistenza numerica del campione:   800  ...

L'INVERNO STA ARRIVANDO... AFFRONTALO CON ZERBINATI!

L'INVERNO STA ARRIVANDO... AFFRONTALO CON ZERBINATI!

10/11/2017

Qualità delle materie prime, amore per la tradizione e semplicità nella preparazione sono le 3 regole della cucina Zerbinati, in costante evoluzione per garantire ricette sempre nuove, preparate con lo stesso amore di quelle fatte in casa e ispirate alla stagionalità.
Per Zerbinati inverno significa il sapore dolce della zucca, la croccantezza del radicchio e il profumo delle castagne ancora calde.
Ecco qualche consiglio di bontà 100% vegetale ideale per affrontare il primo freddo e per creare piatti capaci di scaldare i cuori e soddisfare anche i palati più esigenti:

  • Flan’Z Zucca e Curcuma, una ricetta perfetta per gli appassionati dei sapori gourmet con un tocco etnico che rende la zucca irresistibilmente buona. Formato: 2 flan per confezione. Prezzo: 2,99€.
     
  • Flan’Z Porri e Patate, per un piatto stuzzicante, dal gusto classico e deciso. Formato: 2 flan per confezione. Prezzo: 2,99 €.
...

Niente carne?! E cosa mangi??

Niente carne?! E cosa mangi??

02/11/2017

Quante... troppe volte abbiamo sentito questa frase. E poco importa se accompagnata da  scetticismo, sarcamo o sicera preoccupazione. Partiamo allora con i legumi, un’eccellente fonte di proteine vegetali, che nulla hanno da invidiare alle proteine della carne. Base di burger e polpette, i legumi più amati e versatili sono ceci, fagioli e lenticchie!
Passiamo poi al seitan, un altro alimento molto interessante: a base di glutine di grano, diventa una buona fonte di proteine se abbinato ai legumi che potranno essere mangiati nello stesso pasto o durante la giornata.
E non dimentichiamo il tempeh. Derivato dai fagioli di soia gialla e dal sapore leggero ed erbaceo, il tempeh è un ingrediente che ormai si può comprare anche nella grande distribuzione. Si presta a molte preparazioni: bocconcini per uno spezzatino, sbriciolato per un ragù oppure passato in padella con un po’ di olio per un crumble gustoso, questo ingrediente è davvero sorprendente. Soddisfatti? ...